Storico

Con Maria sotto la Croce

Per tradizione il sabato santo si svolge il “Giro dei Sepolcri“. Questa proposta prevede la visita di diverse chiese in cui viene deposto Gesù ed è un’occasione preziosa di silenzio e di riflessione personale e comunitaria. Di solito questo giro viene svolto in bicicletta. Quest’anno la Pastorale Giovanile del decanato di Busto Arsizio attraverso Stoà ha voluto proporre a tutti gli adolescenti e giovani della città di svolgere il Giro dei sepolcri insieme.

Inizialmente l’idea era di fare un giro in bicicletta andando a visitare la maggior parte delle chiese della nostra città. Considerando il tempo incerto, la proposta è stata ridotta ad un giro a piedi, con tre tappe, ovvero la Basilica di San Michele, il Santuario di Santa Maria e infine la Basilica di San Giovanni Battista. Sono stati comunque coinvolti tutti gli oratori giovani, adolescenti e alcune famiglie della nostra città.

Insieme, ci siamo fatti ispirare dalla figura di Maria che sotto alla Croce, assiste a suo Figlio condannato a morte. Partendo dal vangelo di Giovanni, abbiamo visto come noi ci confrontiamo con il dolore, proprio e altrui, prendendo esempio dalla figura di Maria. Abbiamo scelto di soffermarci su questo aspetto della Passione perché questa estate, con la GMG di Lisbona, Maria è stato l’esempio da seguire per noi giovani. Oggi volevamo ancora affidarci a Lei e affidarci anche nel dolore e la sofferenza.

Questa, è stata un’occasione di riflessione, silenzio e preghiera, con al termine un momento di ristoro presso il Centro Giovanile Stoà, in cui è stato possibile fare merenda, giocare e stare in compagnia.

Grazie a tutti coloro che hanno organizzato questo Giro e a coloro che hanno partecipato a questa bella iniziativa.

Questo articolo, della rubrica “Le Penne di Stoà”, idea nata da giovani per i giovani, vuole essere un’occasione e un invito per venire a conoscere Stoà e tutti coloro che la frequentano tenendo a mente che i giovani hanno la responsabilità di alimentare e costruire la comunità pastorale per loro stessi e per i giovani del futuro.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi in programma